MONTEROTONDO – Sequestrato l’impianto industriale” ex fornace” in via di Valle Ricca

Sequestrato nei giorni scorsi, dai militari del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Agroalimentare (NIPAAF) di Roma in collaborazione con i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Roma un impianto industriale dismesso, denominato ex fornace, in Via di Valle Ricca snc in quanto adibito a discarica di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi costituiti da scarti di demolizioni e costruzioni, plastica, mobilio dismesso, metallo, elettrodomestici, pneumatici, idrosanitari, carta catramata ed altri rifiuti di vario genere.

L’area sottoposta a sequestro occupa una superficie di 7 ha circa sulla quale si trovano anche capannoni dismessi utilizzati come deposito di rifiuti i quali, molto spesso, sono oggetto di combustione illecita.

Sul posto anche i tecnici dell’ARPA Lazio che hanno eseguito campionamenti sulle matrici ambientali per valutare la situazione di pericolosità.

Deferite all’Autorità Giudiziaria tre persone che a vario titolo hanno la responsabilità del fondo.

In prosecuzione le indagini volte ad individuare chi, senza alcuno scrupolo, cede rifiuti di vario genere a soggetti che non hanno né titoli abilitativi né capacità tecnico professionali per la corretta gestione degli stessi.

Adesso dovranno essere avviate le procedure amministrative affinché i gestori illeciti provvedano alla rimozione dei rifiuti ed alla bonifica dell’area.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *