Perché gli uomini non trovano mai niente? Colpa della natura

09 / 01 / 2020

È risaputo che le donne impiegano pochi secondi a trovare gli oggetti in casa e fuori casa, mentre gli uomini fanno un gran fatica a vedere anche ciò che si trova sotto i loro occhi.  Bravissimi ad orientarsi, ma meno bravi a vedere quello che hanno sotto il loro naso.

Come mai  gli uomini non trovano mai le cose? Ebbene, il mistero sembrerebbe svelato,  non è questione di pigrizia o di distrazione come potremmo pensare, ma è la natura. I due sessi, infatti,  hanno una “visione periferica” differente.

La visione periferica è una parte della visione che risiede al di fuori del centro dello sguardo. Da alcuni studi, sembrerebbe che le femmine riescano a percepire oggetti, forme, colori fino a 45° e che potrebbero sfiorare anche i 180°. I maschi invece, hanno una buona messa a fuoco visiva frontale.

La spiegazione di queste differenze, sembrerebbe legata ad una questione antropologica.

Nella preistoria, le donne erano impiegate nella cura dei figli, nella raccolta delle erbe ecc. queste attività avrebbero affilato la loro vista periferica. Gli uomini, invece, erano impiegati principalmente nella caccia e quindi dovevano focalizzare l’attenzione a distanza.