GUIDONIA – Covid-19, il sindaco chiude gli alimentari notturni

Stangata per i “bangladini”: stop dalle 21 alle 6. Per chi “sgarra” 500 euro di multa

Chiusura al pubblico dalle ore 21 alle 6 per gli esercizi di vicinato di carattere alimentare e non alimentare. Lo impone il sindaco di Guidonia Montecelio Michel Barbet con l’ordinanza numero 112 firmata oggi, lunedì 17 marzo.
Il provvedimento provvisorio e cautelativo riguarda gli esercizi al di sotto dei 250 metri quadrati, quindi  gestiti per lo più da bengalesi ed egiziani, ed è ispirato ai Decreti del Consiglio dei Ministri per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.
Secondo l’ordinanza, l’obiettivo è la tutela della salute pubblica e in particolare di evitare il formarsi di assembramenti di persone ed evitare ogni occasione di possibile contagio.
Per chi viola il provvedimento, una sanzione amministrativa pecuniaria di 500 euro, oltre al reato già previsto dalle norme del Governo. A vigilare sul rispetto dell’ordinanza sarà la Polizia municipale e le Forze dell’ordine.