750 miliardi di euro dall’ Europa: all’Italia ne vanno 172

All’Italia spetteranno 172 miliardi di contributi

28 / 05 / 2020

Qualche strumento finanziario in più per affrontare la crisi Covid arriva dalla Commissione europea: una proposta da 750 miliardi di euro agganciati al bilancio dell’Unione Europea 2021-2027 da 1.100 miliardi.
Il piano, il Recovery Instrument, chiamato Next Generation Eu, verrà finanziato con l’emissione di bond da parte della Commissione. Ci sono in ballo anche 500 miliardi di aiuti a fondo perduto per i paesi e i settori più colpiti, vincolati però a riforme e investimenti concordati con Bruxelles.
All’Italia spetterà una bella fetta di questi contributi, 172,7 miliardi, di cui circa 82 a fondo perduto. Il nostro paese è quello più avvantaggiato, seguito dalla Spagna, cui andranno 140,4 miliardi.
Ma non è finita qui. Infatti ora tra gli stati membri ci sarà una trattativa fino al 19 giugno, giorno previsto per il Consiglio europeo, con l’obiettivo di stilare un testo finale condiviso con il Parlamento europeo il cui presidente David Sassoli ha definito la proposta come “il D-Day europeo del 21esimo secolo”.