VILLA ADRIANA - Omicidio in frutteria, l’assassino ha 20 anni

E’ egiziano come la vittima, gestore dell’esercizio. Ancora ignoto il movente

29 / 06 / 2020

Lo hanno fermato a poche centinaia di metri dal luogo, grazie alla descrizione fornita dai tanti testimoni. Così i carabinieri della Compagnia di Tivoli hanno per omicidio un 20enne che oggi pomeriggio, lunedì 29 giugno, ha assassinato un connazionale di 28, gestore del negozio “L’Angolo della Frutta”, tra via Tiburtina e via Sardegna, a Villa Adriana.

Secondo una prima ricostruzione, il 20enne è stato bloccato con in tasca ancora il coltello utilizzato per il delitto e attualmente è presso il Comando dei carabinieri di via Aldo Moro per essere interrogato. Al momento, infatti, è ignoto il movente che ha scatenato prima la lite e poi l’omicidio. La tragedia si è consumata verso le 16,30 sotto gli occhi di decine di residenti, passanti e avventori dei negozi della zona. Il diverbio è culminato all’esterno del locale di via Sardegna, dove il 28enne sarebbe stato attinto da più colpi, uno mortale.

Ad allertare il numero unico 112 sono stati i presenti, ma il tentativo di sedare la lite è stato vano. Attualmente il traffico sulla via Tiburtina è rallentato nel tratto compreso tra la Trelleborg e Ponte Lucano per permettere ai carabinieri di effettuare i rilievi del caso.

Il corpo senza vita della vittima è ancora sul posto in attesa di essere trasferito all’Istituto di Medicina Legale.