Bilancio del comune di Tivoli: tutto rinviato a data da destinarsi

Discussione sul bilancio consuntivo, nulla di fatto

30 / 06 / 2020

L’infuocata discussione sul bilancio consuntivo del comune di Tivoli è stata rinviata. Tra gli atti inviati ai consiglieri comunali prima della seduta di questo martedì 30 mancava della delibera da votare. Tra i documenti spediti via pec, atti per centinaia di pagine, non c’era il testo presentato dalla maggioranza.

Da Manuela Chioccia, PD, ed Andrea Napoleoni, Lega, è arrivata quindi la richiesta di rimandare la seduta. Dopo una lunga pausa, ed un accesso dibattito con scambi di accuse da ambo le parti, è arrivata la decisione.

“E’ un vizio che poteva essere sanabile – ha commentato l’assessora al Bilancio, Maria Rosaria Cecchetti -, nella delibera c’era quanto discusso ed analizzato negli altri atti. Ritiriamo, comunque, la delibera e nella conferenza dei capo gruppo si deciderà una nuova data”.

“Dispiace si sia voluta prendere a pretesto una svista” ha aggiunto il sindaco Giuseppe Proietti che ha poi criticato i consiglieri che hanno chiesto il rinvio: “Questo gruppo consiliare de facto PD – Lega, è una dimostrazione di quanto siano in simbiosi questi due partiti a Tivoli. Alle elezioni fanno riferimento ai loro simboli, poi quando si tratta di queste cose operano come un unico gruppo consiliare. Si assumeranno le loro responsabilità davanti agli elettori”. “Che grande amarezza – ha replicato brevemente Andrea Napoleoni, Lega -per le considerazione del Sindaco, non fa altro che travisare”.

“Ho presentato la questione pregiudiziale – ha spiegato Manuela Chioccia, PD – perché non ci hanno inviato come previsto la delibera che oggi è in votazione. E’ la prima volta in tantissimi anni che vedo una cosa del genere”.