Regione Lazio – Al via la rassegna “Affacciati alla finestra” nei complessi Ater

30 / 06 / 2020

L’Estate romana torna a rivivere nei complessi Ater con una speciale rassegna comica all’interno dei cortili e sotto le finestre dei palazzi di edilizia pubblica: 15 spettacoli dal vivo in altrettanti luoghi simbolo delle periferie di Roma. Da domani 1° luglio a domenica 9 agosto, la Regione Lazio promuove la manifestazione “Affacciati alla finestra”, con eventi gratuiti di cabaret, stand-up e varietà tenuti da artisti di livello nazionale, che si esibiranno nei giardini dei lotti popolari da Pietralata a Ottavia, passando per Corviale, Trullo, Garbatella, Tufello, Laurentino, Valmelaina, Tor Pignattara, Vigne Nuove, Tor Bella Monaca, La Rustica e Tiburtino III,  fino a Torrevecchia e Prima Porta.

Con questa iniziativa si punta a sostenere lo spettacolo dal vivo, un settore duramente colpito dal lockdown legato all’emergenza sanitaria, e a valorizzare i complessi di edilizia residenziale, che possono tornare ad essere luoghi di socialità e condivisione nel pieno rispetto delle prescrizioni Covid-19 per una stagione di “risate sicure”. Verranno infatti allestiti posti a sedere in platea solo per i residenti che dalle loro finestre avrebbero una cattiva visuale sul palco, mentre tutti gli altri potranno assistere da balconi, finestre e ballatoi dei propri appartamenti.

Si esibiranno i comici già noti per le loro partecipazioni a Zelig, Seven Show e Made in Sud. Tra gli altri, Alessandro Serra, Geppo, Nino Taranto, Stefano Vigilante e Paolo Pesce Nanna, “I sequestratori” e Sergio Viglianese.

“Portiamo l’Estate romana tra le palazzine dell’Ater per rafforzare il senso di comunità con serate di divertimento in una stagione avara di manifestazioni. Insieme a tutti gli interventi realizzati e ai progetti avviati per riqualificare molti lotti di edilizia popolare, è anche attraverso queste iniziative culturali che passa il recupero e la valorizzazione delle periferie. Vogliamo accendere una luce e restituire attenzione e dignità a queste importanti zone della città”, dichiara Massimiliano Valeriani, assessore alle Politiche abitative della Regione Lazio.