TIVOLI – Eletto con Salvini, Asquini passa con Fdi. I leghisti: “Si dimetta”

Dai Consiglieri del Gruppo Salvini Premier Andrea Napoleoni, Vincenzo Tropiano e dal Consigliere del Gruppo “Amore per Tivoli” Giorgio Ricci e dalle liste della coalizione Siamo Tivoli e Prima Tivoli riceviamo e pubblichiamo:

01 / 07 / 2020

Dai Consiglieri del Gruppo Salvini Premier Andrea Napoleoni, Vincenzo Tropiano e dal Consigliere del Gruppo “Amore per Tivoli” Giorgio Ricci e dalle liste della coalizione Siamo Tivoli e Prima Tivoli riceviamo e pubblichiamo:

“Le dichiarazioni sul sindaco Proietti del collega Asquini, passato da Lega a Fratelli d’Italia e di conseguenza da opposizione a maggioranza all’interno del consiglio comunale di Tivoli, di fatto eliminano quei pochi dubbi che ancora aleggiavano sulla sua onestà intellettuale. In poco più di un anno da consigliere comunale fra le fila della Lega il contributo di Asquini nei confronti del gruppo consiliare e del partito a Tivoli è stato nullo. Per non parlare della sua posizione riguardo alla maggioranza, sempre stata poco chiara e trasparente.

Ma, nonostante questo, non ci saremmo mai aspettati un tradimento di questo genere. Se fosse onesto con sé stesso e con gli elettori che l’hanno eletto, dovrebbe dimettersi e chiedere scusa non solo per aver tradito la loro fiducia, ma anche e soprattutto per l’essersi consegnato fra le braccia di un sindaco che sta riuscendo a fare ancora peggio di quello che aveva fatto nella precedente consiliatura e consapevole di fibrillazioni interne ad un solo anno dalle elezioni inizia subito la campagna acquisti”.