Colpaccio Capena a Bisceglie – Neka segna e inventa, castagnaro para tutto e sgarbi raddoppia

02 / 11 / 2020
Buona la prima per le Leprotte di mister Chiesa che escono vincitrici dal PalaDolmen di Bisceglie dopo una grande prestazione di organizzazione e sacrificio, nonostante un’assenza importante: Bea Martin è infatti regolarmente convocata ma non riesce ad essere parte della gara per un risentimento muscolare. Il pallino del gioco viene lasciato per lo più alle padroni di casa che però hanno molta difficoltà a scardinare la difesa avversaria. La prima vera occasione avviene dopo due minuti, quando Marino scalda le mani di Castagnaro, che si rivelerà essere una delle migliori in campo, con un diagonale dalla destra. La risposta del Capena è però subito vincente: angolo di Agnello che pesca Neka, brava a smarcarsi, la quale conclude a fine di palo con il suo sinistro magico dove Oselame non può arrivare. Il Bisceglie accusa il colpo e ci mette un po’ a riorganizzarsi: bisogna arrivare infatti al decimo minuto per rivedere un tiro degno di nota, quando su una palla contesa Ribeirete riesce a concludere trovando però una grande risposta di Castagnaro. Poco dopo il Capena avrebbe anche l’occasione per il raddoppio: azione di contropiede che vede Fuhrmann tutta sola invocata verso la porta, la giocatrice argentina però non inquadra la porta e manda a lato. Negli ultimi il Bisceglie sfiora più volta il gol, senza trovarlo: nel raggio di trenta secondi prima Ion spreca da distanza ravvicinata un ottimo pallone di Tres Villa, colpendo male e mandando alto; poi la stessa Tres Villa colpisce la traversa dopo una potente conclusione da fuori area. A cinque dalla fine il Bisceglie spreca ancora un’altra grande opportunità: Ion intercetta un pallone durante il giro palla iniziale del Capena e si lancia verso la porta avversaria, la n°7 non mantiene la lucidità necessaria per segnare e non inquadra lo specchio. Si arriva al diciottesimo minuto e le padrone di casa collezionano un altro legno: ancora Ion alla conclusione e ancora una volta straordinaria Castagnaro che salva le compagne con un gran parata, aiutata anche dal palo. Finisce così un primo tempo corretto, ricco di emozioni e che vede il Capena sorprendentemente in vantaggio. Nella ripresa non cambia il canovaccio della gara ma si alza il tasso di agonismo da parte di entrambe le squadre. Ancora Bisceglie vicina, ma non abbastanza, alla rete del pari: punizione dalla sinistra al secondo minuto, Nicoletti appoggia per Ribeirete che spara, Caatagnaro è battuta ma è Fuhrmann a salvare sulla linea di porta e mantenere invariato il risultato. Lampo del Capena all’inizio del quarto minuto: rinvio di Castagnaro che scavalca tutti e pesca Sgarbi, la giocatrice brasiliana colpisce al volo ma non trova la porta. Dopo un altro tentativo di Tres Villa che non trova la porta, il Capena raddopia: palla persa in uscita dal Bisceglie che è completamente sbilanciato in avanti, Neka recupera la sfera e si invola completamente sola insieme a due compagne verso la porta, è un 3 contro 0, il capitano si presenta davanti ad Oselame dopo un paio di dribbling con la palla incollata al piede e appoggia per Sgarbi che mette in rete a porta vuota. È un forte colpo psicologico per la compagine pugliese, che è costretta a rischiare il tutto per tutto schierando capitan Nicoletti come portiere di movimento. Il giro palla continuo del Bisceglie non trova sbocchi, solo al sedicesimo minuto dopo una lunga manovra Tres Villa riesce a concludere ma davanti a lei c’è una vera e propria muraglia che stasera sembra invalicabile: Bianca Castagnaro. Le Leprotte la potrebbero addirittura chiudere con la terza marcatura, quando Agnello tenta di pescare il jolly da lontano dopo aver recuperato palla, il tiro della n°17 però non trova la porta. All’ultimo minuto il Bisceglie riesce anche a trovare la via della rete, ma non servirà: tiro respinto corto da Will sul quale si avventa Ion che riesce a far passare la palla sotto le gambe di Castagnaro.
Non c’è più tempo: al suono della sirena può partire la festa delle leprotte che dopo due settimane di quarantena dove hanno potuto solo guardare le altre giocare, si presentano all’esordio su un campo difficile con una straordinaria vittoria.
Bisceglie Femminile – Città di Capena 1-2
Formazioni:
Bisceglie Femminile
Quintetto base: Oselame, Nicoletti, Tres Villa, Marino, Matijevic
A disp: Modugno, Annese, Ion, Ribeirete, Soldano, Porcelli, Giugliano
All: Ventura
Città di Capena
Quintetto base: Castagnaro, Will, Neka, Fuhrmann, Agnello
A disp: Sgarbi, Bea Martin, Diodato, D’Amelia, Macchiarella, Nori, Pasolini
All: Chiesa
Arbitri:
sig. Lucio Coviello di Potenza (1°arbitro)
sig. Dan Campanella di Venosa (2°arbitro)
sig. Di Bello di Barletta (Crono)