Pesca, oltre 400 mila euro per nuovo bando FEAMP

Realizzati completamente su azioni importanti per l'ecosistema come: la tutela della presenza dei delfini tra la foce del Tevere e le Isole

27 / 05 / 2021

Una misura strategica, prima ancora di un valido sostegno economico

“Abbiamo bandito la misura 1.40 del Fondo Europeo Affari Marittimi e Pesca (FEAMP) destinata alla “Protezione e ripristino della biodiversità e degli ecosistemi marini e dei regimi di compensazione nell’ambito di attività di pesca sostenibili” stanziando 427.926,15 euro. Ci rivolgiamo a pescatori, armatori di imbarcazioni da pesca iscritti nel Registro delle imprese di pesca, consigli consultivi, organizzazioni di pescatori riconosciute, organismi non governativi in partenariato con organizzazioni di pescatori riconosciute, organismi scientifici o tecnici di diritto pubblico. Sono previsti i seguenti interventi: sistemi di raccolta da parte dei pescatori di rifiuti dal mare, una migliore gestione o conservazione delle risorse biologiche marine, dei siti NATURA 2000, delle zone marine protette, azioni volte a mantenere e favorire la biodiversità e i servizi ecosistemici”.

“Parliamo di una misura strategica, perché rappresenta, prima ancora di un valido sostegno economico, uno strumento per rendere efficace il patto tra i pescatori e la comunità sulla sostenibilità della pesca, favorendo la biodiversità e i servizi ecosistemici. I pescatori proprio con questa misura interpretano più profili della propria professione, curando il mare in alleanza tra loro e con soggetti scientificamente qualificati. Abbiamo già finanziato da inizio mandato, proprio con la 1.40, 8 progetti regionali, di cui sette – a oggi – sono stati realizzati completamente su azioni importanti per l’ecosistema come: la tutela della presenza dei delfini tra la foce del Tevere e le Isole, strutture di protezione per il ripopolamento sperimentale nell’Alto Lazio, indagini scientifiche sugli impatti sulla fauna nonché la rimozione di attrezzi da pesca perduti a largo di Anzio”, conclude l’assessore regionale.

Il bando scade il 24 luglio. Tutti i dettagli su regione.lazio.it canale agricoltura e lazioeuropa.it