Meeting sulle nuove professionalità per i giovani

Il Rotary Club, Tivoli si è assunto il compito di sovrintendere alla realizzazione di un itinerario paesaggistico incentrato sull’acqua del territorio

E’ nato un nuovo progetto che mette insieme  pubblico e privato: “Nuove professionalità per i giovani: Roma fra Tevere e Aniene, alla riscoperta del rapporto storico tra le vie d’acqua e la città UNESCO”, di cui si discuterà venerdì 11 giugno a partire dalle ore 16, nell’aula magna della facoltà di Architettura della Sapienza, in Piazza Borghese. Seguirà sabato 12 giugno ore 10.30 l’inaugurazione della mostra del progetto generale con le iniziative sviluppate dai diversi club rotariani partecipanti. Il progetto nasce connettendo sei club Rotary della Capitale, con l’università, l’amministrazione di Roma Capitale, la rete dei Municipi (in particolare il I), invitando anche il Direttore dell’ente gestore delle Ville di Tivoli, Villa Adriana e Villa D’Este patrimonio Unesco, oltre a una quantità di altre istituzioni culturali. Una serie di azioni concrete con il filo conduttore di voler rendere più fruibile il patrimonio straordinario di Roma anche ai portatori di disabilità. Ciascuno dei sei club ha assunto il ruolo di coordinatore di uno dei sei moduli in cui si articola il progetto. Capofila il Roma Est, che festeggia quest’anno i 60 anni di attività. Il club guidato da Tatiana Kirova ha coordinato il lavoro di studio del rapporto fra l’Urbe e il suo fiume con l’individuazione dei paesaggi storici e urbani, progettando un prototipo di totem per la realtà virtuale, con alcune borse di studio. La fruizione della Basilica di Santa Maria in Trastevere per i non vedenti ne è un esempio (sarà consegnata la relativa targa tattile lunedì 14 giugno ore 12.00). Un analogo intervento verrà operato sull’Isola Tiberina con il coordinamento di un altro club Rotary, il Roma Polis, mentre il più antico sodalizio rotariano della Capitale, il Rc Roma, si è assunto il compito di intervenire su Trastevere, riscoprendo le tradizioni popolari con la plurisecolare processione fluviale della “Madonna Fiumarola”, recuperando le radici storiche dell’artigianato locale e promuovendone la produzione. Il Rotary Club Tivoli si è assunto il compito di sovrintendere alla realizzazione di un itinerario paesaggistico incentrato sull’acqua del territorio di Tivoli, con i suoi due siti UNESCO, le ville Adriana e Gregoriana. Per i giovani dei Rotaract (Roma Est e Roma) l’ambito d’azione è stato uno dei rioni oggi più animati, Testaccio, con l’obiettivo di segnalare un itinerario alla riscoperta del rapporto fra il quartiere ed il Tevere. Fra i numerosi interventi previsti ci sarà quello del Governatore del Distretto Rotary 2080 (Lazio e Sardegna), Giovambattista Mollicone, del Segretario Onorario della Commissione Nazionale UNESCO, Lucio Savoia, del direttore di siti UNESCO di Tivoli, Andrea Bruciati, della presidente del Municipio I Centro, core zone Unesco, Sabrina Alfonsi e degli altri Municipi. L’evento può essere seguito anche in diretta streaming. Tenendo conto delle restrizioni anti – Covid il numero degli accessi sarà contingentato e occorre prenotare.