Eretum Monterotondo, vendita sfumata: la società rimane agli Alessandri

24 / 06 / 2020
Eccellenza, l'Eretum non si iscriverà al campionato: il nuovo progetto
Eccellenza, l'Eretum non si iscriverà al campionato: il nuovo progetto

di Valerio De Benedetti

Sfumata definitivamente la trattativa per la cessione dell’Eretum Monterotondo che rimarrà in mano alla famiglia Alessandri. Nei giorni scorsi vi avevamo raccontato la vicenda. Sembrava poter essere Marco Carducci, imprenditore di 45 anni e attuale vice-presidente, il successore, ma alla fine sono piovute smentite su questa soluzione. Gli acquirenti infatti, sarebbero stati alcuni imprenditori locali di spicco nel territorio eretino. Alla fine però, la trattativa che sembrava a un passo dal chiudersi i primi di giugno, è sfumata per il mancato accordo su alcuni dettagli. Nulla di fatto quindi, sia Dino che Athos Alessandri rimarranno in sella. Cambierà qualcosa per quanto riguarda l’organigramma, ma niente più. A confermarlo ai nostri microfoni è proprio lo stesso Presidente dell’Eretum Dino Alessandri: “Erano un po’ di giorni che la trattativa si era arenata ora è definitivamente alle spalle. Stiamo studiando il futuro, fra qualche giorno sapremo essere più precisi. Quel che è certo è che ripartiremo con la stessa voglia di prima”, ha concluso.